HomeSu di mePoesieFotoEventiContatti
ASSOCIAZIONE CULTURALE
SOCIETA' e CULTURA
Sogno Comune
Ricordo di mamma
Un figlio di Ruvo del Monte
Agosto
Sua maestà Michele
Adele
Mamma
Sua maestà Michele



Sua maestà Michele


Con la fronte sempre alta,
il sorriso fra i denti,
la cartoffia nel cassetto,
supera tutti il Gran Michel.

Gioca e suona con passione,
studia con meccanica precisione,
sfodera gli assi dalla manica,
ne nasconde sempre due di cuori.

Non è per niente razionale,
mani grosse e robuste,
caccia il genio della risoluzione
e tutto aggiusta.

Dappertutto, non si sa come,
semina un pallido terrore.
A voi sembra un topo roditore,
a noi un grosso bonaccione.

Dalla Conza all’alto Sele,
dalla facoltà di Napoli a Pavia
guida Michel con la sua voce
i sudditi del suo reame.



HomeSu di mePoesieFotoEventiContatti